FAQ Registro carico e scarico rifiuti

 

FAQ Registro carico e scarico rifiuti

Sono un’impresa edile e produco solo rifiuti non pericolosi, sono obbligata ad avere i registi di carico e scarico dei rifiuti?
L’obbligo di tenuta dei registri di carico e scarico dei rifiuti si ha solo se si producono rifiuti pericolosi.
 
Dove vidimare i registri di carico e scarico dei rifiuti?
Secondo quanto previsto dal decreto legislativo n. 4 del 16 gennaio 2008, i registri di carico e scarico dei rifiuti devono essere vidimati presso la Camera di commercio di competenza in base alla sede legale o a una sede secondaria o a un’unità locale.
 
Cosa deve essere allegato al registro di carico e scarico?
Ai registri di carico e scarico devono essere sempre allegati i formulari di identificazione relativi alle operazioni di trasporto dei rifiuti annotati.
 
Come va indicato il peso da verificarsi a destino?
È sempre necessario indicare la quantità di rifiuti in: Kg o litri o metri cubi, e solo nei casi in cui vi sia la concreta impossibilità di indicare con precisione il peso del rifiuto oggetto della registrazione, è opportuno:
- indicare la quantità stimata sul registro;
- sul formulario barrare la casella per la verifica del peso a destino;
- sulla base della verifica del peso effettivo risultante dalla quarta copia del formulario si procederà a completare i dati nel registro annotando, con data e firma, la quantità in Kg nella casella “Annotazioni”.
 
Nel caso in cui, per la natura del rifiuto o per l'indisponibilità di un sistema di pesatura, la quantità dei rifiuti è stata annotata nell’operazione di scarico dal produttore/detentore con un valore approssimativo, come si procede?
Ricevuta la quarta copia il produttore/detentore, indicherà il peso effettivo nello spazio “Annotazioni”.
 
Nel caso in cui il carico sia stato accettato per una certa quantità o respinto per intero con motivazioni, come si registra?
Al rientro del carico parziale o totale il produttore/detentore indicherà la quantità respinta e quindi rientrata in impianto, nello spazio “Annotazioni”.
 
Per quanti anni va conservato il registro di carico e scarico?
Il registro ed i formulari di identificazione del rifiuto devono essere custoditi per cinque anni dall’ultima annotazione.
Contenuto aggiornato al:Giovedì, 27 Dicembre, 2018 - 11:12