Come aderire alla mediazione - Costi

 

Come aderire alla mediazione - Costi

Come aderire alla mediazione
Una volta ricevuta la convocazione, se la parte invitata intende aderire alla mediazione, deve compilare l’apposita domanda di adesione alla mediazione (esente da bollo).
In caso di mediazione obbligatoria, alla domanda di adesione è indispensabile allegare il mandato a conciliare conferito all’avvocato da cui si vuole essere assistiti.
Per ulteriori informazioni sulle modalità di compilazione del modello relativo all'adesione alla procedura di mediazione, consultare il vademecum 'Come aderire alla mediazione'.
E’ possibile, inoltre, aderire alla mediazione telematicamente attraverso la piattaforma ConciliaCamera.
La domanda, compilata e sottoscritta dalla parte invitata o dal suo avvocato e corredata da eventuale documentazione, può essere presentata:
- attraverso la piattaforma telematica ConciliaCamera.
- presso la sede della Segreteria dell’Organismo (Piazza della Vittoria, 1 – Campobasso ovvero Corso Risorgimento, 302 – Isernia) negli orari di apertura al pubblico;
- per posta, all’indirizzo all'indirizzo: Camera di Commercio del Molise – Organismo di mediazione - Piazza della Vittoria, 1 - 86100 Campobasso;
- a mezzo PEC all’indirizzo cciaa.molise@legalmail.it
 
Costi e modalità di pagamento
Le spese dovute per la mediazione sono costituite dalle spese di avvio e dall’indennità di mediazione e si possono versare in una delle seguenti modalità:
- in contanti direttamente presso gli sportelli delle sedi della Camera di Commercio del Molise;
- tramite c/c postale, al n. 1035797974 intestato alla Camera di Commercio del Molise, causale “nomi parti + spese di mediazione”;
- mediante bonifico bancario utilizzando il codice IBAN: IT24P 01005 03800 000000218600 - SWIFT-BIC: BNLIITRR ed indicando nella causale “nomi parti + spese di mediazione”.
Le spese di avvio, pari ad € 40,00 + IVA (totale € 48,80) per le liti di valore fino ad € 250.000,00 e pari ad € 80,00 + IVA (totale € 97,60) per le liti di valore superiore ad € 250.000,00, si versano dalla parte attivante al momento del deposito della domanda di avvio mediazione e dalla parte invitata al momento del deposito della domanda di adesione. Sono inoltre dovute le spese vive documentate (ad esempio per l’invio della raccomandata, le spese per la notifica a mezzo messo comunale, etc.).
La mediazione obbligatoria è totalmente gratuita per i soggetti che nel processo beneficiano del gratuito patrocinio (soggetti meno abbienti). In tal caso all’Organismo non è dovuta alcuna indennità.
Contenuto aggiornato al:Giovedì, 23 Maggio, 2019 - 09:32