MUD

 

MUD

NOVITÀ
Slitta al 22 giugno 2019 la scadenza per la presentazione.
Il MUD 2019 pur restando immutato rispetto al 2018 nella struttura, soggetti obbligati e modalità di invio, presenta alcune limitate modifiche per i soggetti che svolgono attività di recupero e trattamento dei rifiuti e i Comuni. Non vi sono modifiche per quanto riguarda i produttori.
Rimangono immutati rispetto al 2018:
1. Struttura del modello, articolato in 6 Comunicazioni;
2. Soggetti obbligati alla presentazione del MUD, che sono quelli definiti dall'articolo 189 c. 3: del D.lgs. 152/2006;
3. Modalità per l’invio delle comunicazioni: in particolare le Comunicazioni Rifiuti, RAEE, Imballaggi, Veicoli fuori uso vanno inviate via telematica tramite questo sito; la comunicazione rifiuti semplificata va compilata tramite questo sito e trasmessa via PEC all’indirizzo comunicazionemud@pec.it
4. Diritti di segreteria che sono pari a 10 € per l’invio telematico e 15 € per l’invio via PEC
La scadenza per la presentazione è il 22 giugno 2019: infatti l’art. 6 della Legge 25 gennaio 1994, n. 70 prevede che: “Qualora si renda necessario apportare, nell’anno successivo a quello di riferimento, modifiche ed integrazioni al modello unico di dichiarazione ambientale, le predette modifiche ed integrazioni sono disposte con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale entro la data del 1 marzo; in tale ipotesi, il termine per la presentazione del modello e? fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del predetto decreto”. E’ stato pubblicato sul supplemento ordinario n. 8 alla G.U. n.45 del 22 febbraio 2019, il D.P.C.M. 24 dicembre 2018 che contiene il modello e le istruzioni per la presentazione del Modello Unico di dichiarazione ambientale con riferimento all'anno 2018
A partire dai prossimi giorni sul nuovo sito ambientale delle Camere di commercio, raggiungibile da questo indirizzo, saranno disponibili materiali e istruzioni per la compilazione, il software per la compilazione e la presentazione del MUD, nonché i tracciati record aggiornati per i produttori di software.
Sempre nei prossimi giorni verrà reso accessibile il portale per la compilazione del MUD Semplificato.
 
Come ogni anno, entro il 30 aprile, è necessario presentare il MUD, Modello Unico di dichiarazione ambientale.
Il Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD), istituito con la Legge 25 gennaio 1994, n. 70, è un modello attraverso il quale devono essere denunciati i rifiuti prodotti nell'anno precedente la dichiarazione dalle attività economiche, trasportati, intermediati, smaltiti, avviati al recupero, i rifiuti raccolti dal Comune, nonché quelli derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).
Il MUD è articolato in Comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all’adempimento.
 
Comunicazione Rifiuti speciali
Comunicazione Veicoli fuori uso
Comunicazione Imballaggi
Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
Comunicazione Rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione
Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche
 
Il D.P.C.M. 28 dicembre 2017 ha stabilito la modulistica e le modalità per la compilazione e l’invio del Modello unico di dichiarazione ambientale nel 2018 (riferito ai dati 2017).
Sul sito Ecocerved (www.ecocerved.it) è disponibile la sezione MUD2018, nella quale trovare informazioni e materiali.
La presentazione del MUD deve avvenire entro il 30 aprile 2018.
Nella sezione “Assistenza e Quesiti” del sito Ecocerved, è possibile trovare risposte ai quesiti più comuni ed inviare quesiti specifici in merito alla compilazione e alla trasmissione del MUD.
 
Sul sito di Ecocerved è disponibile, inoltre, la modulistica, le istruzioni ed altre informazioni utili per la compilazione e presentazione del MUD. Inoltre, dallo stesso sito è possibile accedere ai portali:
- www.mudcomuni.it per la presentazione della Comunicazione rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione
- www.registroaee.it per la presentazione della Comunicazione produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche
- mud.ecocerved.it dove, nell'area software e tracciati, imprese, enti ed associazioni possono scaricare il software per la compilazione del MUD da presentare via telematica
- www.mudtelematico.it per la compilazione telematica delle Comunicazioni Rifiuti, Imballaggi, Veicoli fuori uso, Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
Si ricorda che, per ogni informazione di carattere tecnico sulla compilazione dei modelli, Ecocerved ha attivato un servizio di assistenza telefonica al numero 02/22177090
 
Le novità principali che vengono introdotte sono le seguenti:
1) Tutti i soggetti in possesso di autorizzazione, anche in procedura semplificata, allo svolgimento di attività di recupero o smaltimento rifiuti dovranno comunicare, tramite la scheda SA-AUT, una serie di informazioni relative alle autorizzazioni in loro possesso quali: tipo di autorizzazione, ente che ha rilasciato l’autorizzazione e data di rilascio e scadenza, operazioni di recupero e smaltimento autorizzate, e capacità complessiva autorizzata.
Nello specifico:
a) Nel caso in cui l’Ente che ha rilasciato l’autorizzazione sia diverso da quelli previsti il dichiarante dovrà indicare l’ente originario titolare della funzione di autorizzazione, ai sensi della normativa vigente, che esercita le proprie funzioni attraverso altra amministrazione.
b) Nel caso in cui l’autorizzazione rilasciata all’impresa non riporti esplicitamente l’attività autorizzata attraverso i codici previsti, il dichiarante dovrà indicare il codice della relativa operazione alla quale nel modulo MG ha attribuito le quantità trattate.
c) Nel caso in cui, infine, le autorizzazioni rilasciate al gestore d’impianti non riportino la capacità complessiva autorizzata, il dichiarante dovrà effettuare il calcolo sulla base di una stima realizzata con la migliore accuratezza possibile, tenendo conto delle informazioni contenute nell’atto autorizzativo
2) Comunicazione rifiuti semplificata e cartacea
I soli soggetti che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato 2 al D.P.C.M. 28 dicembre 2017.
Il dichiarante dovrà seguire i seguenti passi:
- Compilare la comunicazione inserendo i dati nel portale mudsemplificato.ecocerved.it oppure mudcomuni.it ottenendo così il file in formato PDF stampabile della Comunicazione Rifiuti Semplificata (la sola scheda anagrafica nel caso di Comunicazione rifiuti urbani)
- Stampare e firmare (con firma autografa) la comunicazione MUD in formato documento cartaceo
- Versare il diritto di segreteria con le modalità indicate in fase di compilazione del MUD;
- Creare, con scansione, un unico documento elettronico in formato PDF, contenente :
- La copia della Comunicazione Rifiuti semplificata o la scheda anagrafica della Comunicazione rifiuti urbani firmata dal dichiarante,
- La copia dell'attestato di versamento dei diritti di segreteria,
- La copia del documento di identità del sottoscrittore.
- Se il documento in formato pdf è firmato digitalmente, non è necessario inserire la copia del documento d'identità.
- Trasmettere via PEC all'indirizzo unico comunicazioneMUD@pec.it il file in formato pdf
 
Attenzione! Deve essere inviato un solo file: i tre documenti non possono essere divisi in più file.
 
- Il file deve essere in formato pdf: il formato immagine non è accettato.
- Il file deve contenere una dichiarazione MUD valida: e deve riportare il «QR code» (simile al codice a barre) che attesta che è stata compilata con la procedura mudsemplificato.ecocerved.it.
- Non può essere trasmesso, via PEC, un MUD compilato a mano.
- Deve essere inviata una sola Comunicazione: nel file non devono essere presenti più «QR code»
- La trasmissione deve essere effettuata via PEC: non con posta elettronica normale.
Se il file inviato a comunicazionemud@pec.it non risponde a questi requisiti viene respinto
- In caso di invio non corretto, il mittente riceve, sulla PEC, una comunicazione nella quale si indica che la trasmissione non ha avuto effetto e si segnala l’anomalia
- Se il file è formalmente corretto: il mittente riceve, sulla sua casella di PEC, una Ricevuta di Avvenuta consegna (come la ricevuta di ritorno) ed ha dunque la certezza che il suo messaggio è giunto a destinazione.
- Il caricamento in Banca Dati è immediato.

In nessun caso è ammessa la spedizione postale.
 
Sanzioni
La comunicazione MUD effettuata con modalità diverse si considera inesatta e, pertanto, come previsto dall’art. 258 “Violazione degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e dei formulari” del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, anche se contenente tutti gli elementi per ricostruire le informazioni dovute per legge, è soggetta a sanzioni erogate dagli organi competenti
 
Scarica la guida al MUD semplificato
 
Attività esonerate
La Legge 28 dicembre 2015, n. 221 prevede che le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del Codice civile, nonché' i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02 assolvano all'obbligo di presentazione del Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) attraverso la compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto.
 
Diritti di segreteria
Comunicazione rifiuti semplificata (€ 15,00), tramite
- bollettino di c/c postale da compilare con i seguenti estremi: n. c/c postale: 1035797974 intestato a: Camera di Commercio del Molise – Piazza della Vittoria, 1 – 86100 Campobasso indicazioni: Codice Fiscale del dichiarante causale: diritti di segreteria MUD (legge 70/1994)
-bonifico bancario Codice Iban: IT24 P010 0503 8000 0000 0218 600 intestato a: Camera Di Commercio del Molise causale: diritti di segreteria MUD (legge 70/1994)
Copia della relativa attestazione di versamento dovrà essere trasmessa alla Camera di Commercio, unitamente alla dichiarazione MUD.
Mud telematico (€ 10,00)
Il versamento del diritto di segreteria relativo alla dichiarazione Mud telematica, è possibile con carta di credito o carta prepagata, oppure tramite Telemaco Pay, seguendo le istruzioni all'interno del sito www.mudtelematico.it

Contenuto aggiornato al:Mercoledì, 6 Marzo, 2019 - 11:11