Albo gestori ambientali

 

Albo gestori ambientali

albo_nazionale_gestori_ambientali.jpg

 

Cos'è l'Albo Nazionale Gestori Ambientali
L'Albo nazionale gestori ambientali è stato istituito dal D.Lgs 152/06, è costituito presso il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è articolato in un Comitato Nazionale, con sede presso il medesimo Ministero, e in Sezioni regionali e provinciali, con sede presso le Camere di commercio dei capoluoghi di regione e delle province autonome di Trento e Bolzano.
Il Comitato svolge, tra le altre, funzioni deliberative e di coordinamento delle Sezioni. E' competente a decidere sui ricorsi contro le decisioni delle Sezioni.
Le Sezioni regionali e provinciali ricevono le domande e deliberano l'iscrizione all'Albo, la variazione e il rinnovo delle imprese con sede legale nel territorio di competenza. Per le imprese e gli enti con sede legale all'estero la domanda di iscrizione all'Albo é presentata alla Sezione regionale o provinciale nel cui territorio di competenza è ubicata la sede secondaria o il domicilio oppure, nel caso eleggano domicilio mediante indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) ad una Sezione regionale o provinciale a scelta dell’interessato.
 
La Sezione regionale del Molise dell’Albo
La sezione è composta da quattro membri, di cui uno con funzioni di presidente.
Riceve le domande e delibera l'iscrizione all'Albo, le variazioni, il rinnovo e la cancellazione delle imprese con sede legale nel territorio della regione Molise
 
Chi è obbligato ad iscriversi all'Albo
L'iscrizione all'Albo è richiesta per i soggetti che svolgono una o più delle attività rientranti nelle seguenti categorie e classi.
 
Novità: sottocategoria 4 bis
Dal 15 giugno 2018 è attiva la sottocategoria 4 bis – imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto di rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi ai sensi dell’art. 1, comma 124, della legge 4 agosto 2017 n .124) – Scarica la Delibera n.2 del Comitato Nazionale del 24/4/2018 (Criteri e requisiti per l’iscrizione).
La versione aggiornata del manuale di Agest Telematico è disponibile a partire dal giorno del rilascio (15 giugno 2018) all'interno della voce "assistenza" nel sito dell'albo.
 
Novità: sottocategoria 2ter
Individuazione della sottocategoria 2-ter per l’iscrizione all’Albo, con procedura semplificata, delle associazioni di volontariato ed enti religiosi che intendono svolgere attività di raccolta e trasporto occasionali di rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi di provenienza urbana di cui all’articolo 5, comma 1, del D.M. 1 febbraio 2018. Criteri e requisiti per l’iscrizione. – Scarica la Delibera n. 4 del 4 giugno 2018.
La versione aggiornata del manuale di Agest Telematico è disponibile a all'interno della voce assistenza nel sito dell'albo.
  
Requisiti per l'iscrizione all'Albo Gestori Ambientali (articolo 10, D.M. 120/2014)
requisiti_albo_gestori.jpg
 
Come si presentano le domande
Le domande e le comunicazioni alla Sezione regionale del Molise vanno trasmesse per via telematica tramite il sistema Agest Telematico, direttamente da parte delle imprese o tramite soggetti legittimati preventivamente delegati (es. studi di consulenza, associazioni di categoria).
A seconda della categoria d'interesse e della tipologia di istanza da presentare (iscrizione, modifica, cancellazione), occorre compilare la relativa domanda attraverso la piattaforma telematica e allegare la documentazione necessaria o l'ulteriore modulistica richiesta.
 
Diritti e bolli
All'atto della presentazione della domanda occorre effettuare il pagamento, per via telematica, delle marche da bollo e dei diritti di segreteria dovuti.
Per l'iscrizione e il suo mantenimento occorre versare il diritto annuale, d'importo variabile a seconda delle categorie e delle classi di appartenenza.
Quando si presenta una domanda di iscrizione in una categoria, o di variazione in una classe superiore, dopo la delibera del provvedimento da parte della Sezione occorre versare il rateo dell'importo del diritto annuale riferito al periodo intercorrente tra la data di iscrizione o variazione e il 31 dicembre.
Entro il 30 aprile di ciascun anno è dovuto, altresì, il versamento del diritto annuale per il mantenimento dell'iscrizione.
Per eseguire il pagamento l'impresa deve accedere alla propria area riservata
Nella sezione "DIRITTI" è visualizzato in dettaglio l'importo dovuto
Gli strumenti per provvedere al pagamento sono:
* Carta di credito su circuito Visa / MasterCard senza alcuna commissione aggiuntiva
* TelemacoPay su circuito InfoCamere o IConto - possibile solo se nello stesso pagamento sono contenuti anche i versamenti per bolli e/o diritti di segreteria.
* MAV Elettronico Bancario pagabile senza alcuna commissione aggiuntiva presso qualsiasi sportello bancario, anche on line, solo limitatamente al pagamento del diritto annuale per il mantenimento dell’iscrizione. Pertanto il pagamento tramite MAV in fase di iscrizione o modifica di classe dimensionale non è ammesso.
Per informazioni sulla registrazione e sull’utilizzo di Telemaco
Per informazioni sulla registrazione e sull’utilizzo di Iconto
Attenzione: dopo la conferma del pagamento l’unica operazione consentita è l’invio della pratica. Non è più possibile effettuare modifiche alla compilazione della pratica.
 
Diritto annuale 2018
Ricordiamo che il 30 aprile 2018 è scaduto il termine per il versamento del diritto annuale d’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali, così come previsto dall’art 24, comma 4, del DM 120/2014.
L’omissione del pagamento nel termine di cui sopra comporta la sospensione d’ufficio dall’Albo, che permane fino a quando non viene data prova, alla Sezione regionale, dell’eseguito pagamento (comma 7 dello stesso articolo). Durante il periodo di sospensione l'impresa non può svolgere l'attività della categoria sospesa. Inoltre non verranno deliberate variazioni e/o rinnovi.
Le iscrizioni che risultano sospese da oltre un anno senza aver regolarizzato i pagamenti sono cancellate d'ufficio (art. 20, comma 1, lettera f), D.M. 120/2014).
A tal proposito il Comitato Nazionale, con Circolare prot. 144 del 04/05/2018, ha stabilito che la Sezione regionale provvede a deliberare la sospensione per mancato versamento del diritto d’iscrizione entro la data del 20 maggio con decorrenza 15 giugno 2018 .
Pertanto, al fine di evitare la sospensione, nel caso in cui l’impresa non vi ha ancora provveduto, può effettuare il pagamento del diritto annuale d’iscrizione, in modalità telematica, collegandosi sul sito ufficiale dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali.
Ricordiamo che all'interno del sito ufficiale dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali, nell’area riservata alle imprese, è disponibile il servizio per il pagamento telematico del diritto in questione. In questo modo è possibile provvedere al versamento mediante carta di credito o MAV Elettronico Bancario pagabile senza alcuna commissione aggiuntiva mediante qualsiasi istituto bancario sia on-line, sia presso qualsiasi sportello bancari.
Per eseguire il pagamento si deve accedere al portale e si deve selezionare la voce "LoginImprese".
Pagando direttamente on-line tramite l’area riservata il diritto viene registrato in automatico; non è quindi necessario inviare la copia di pagamento alla Sezione.
 
Tassa di concessione governativa
A seguito dell'emissione del provvedimento di iscrizione all'Albo è richiesto il pagamento della tassa di concessione governativa. La tassa di concessione governativa è dovuta per ogni autorizzazione a svolgere nuove attività, indipendentemente dal numero di provvedimenti emanati, e più precisamente per:
- Iscrizione o rinnovo per ciascuna delle categorie richieste, anche nel caso in cui vengano autorizzate in un unico provvedimento
- Iscrizione in una o più categorie da parte di un'impresa già iscritta all'Albo, per ciascuna delle categorie richieste, anche nel caso in cui le categorie vengano autorizzate in un unico provvedimento
- Aumento della classe dimensionale di una categoria
- Autorizzazione di singoli servizi specificati all'interno di una particolare categoria
Fanno eccezione le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) in quanto esenti dal pagamento della Tassa di Concessione Governativa (D.P.R. 641/72, art. 13 bis, comma 1).
 
Come si ottiene il provvedimento autorizzatorio
Dal 2 aprile 2016 il provvedimento non deve essere più ritirato presso gli uffici della Sezione ma va scaricato direttamente dalla propria area riservata di Agest telematico, seguendo la procedura prevista per il download.
Contro i provvedimenti della Sezione regionale è possibile presentare ricorso al Comitato Nazionale dell'Albo gestori ambientali o, in alternativa, al TAR.
 
Iscrizioni/variazioni e cancellazioni d'ufficio
Per alcune casistiche particolari sono previste modalità di iscrizione, variazione e cancellazione dall'Albo d'ufficio, senza pagamento di diritti e bolli.
Si tratta di:
- Conferimenti-cessioni-fusioni-scissioni-donazioni
- Variazioni anagrafiche - cancellazioni - trasferimenti d'ufficio
 
Procedimenti disciplinari
L'impresa iscritta all'Albo è soggetta alle seguenti sanzioni disciplinari.
 
Rimborsi
È possibile ottenere il rimborso di diritti, annuali o di segreteria, pagati ma non dovuti. L'istanza può essere presentata anche in caso di rimborsi parziali di cifre pagate in eccesso rispetto al dovuto.
Per ottenerlo è necessario presentare un'apposita istanza in carta semplice cui dovranno essere allegati:
la fotocopia semplice del documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante istante
- l'originale dell'attestazione di versamento
- l'originale della ricevuta di versamento
L'istanza deve essere presentata alla Segreteria dell'Albo che provvederà a trasmettere l'intera documentazione all'ufficio competente.
Scarica il modulo di richiesta rimborso
 
Privacy
Le informative relative al trattamento dei dati personali delle persone fisiche, ai sensi della normativa attualmente vigente, sono disponibili sul sito dell’Albo Nazionale Gestori ambientali.
Contenuto aggiornato al:Giovedì, 9 Agosto, 2018 - 08:52