Diritti di segreteria

 

Diritti di segreteria

Le pratiche inviate telematicamente al Registro delle Imprese, contenenti denunce o domande di iscrizione o deposito, sono soggette a diritti di segreteria a seconda del tipo di adempimento. La tariffa dei diritti di segreteria del Registro Imprese è stata approvata con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 17 luglio 2012 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale n. 177 del 31 luglio 2012. Per il deposito dei bilanci è prevista una maggiorazione di € 2,70 (Decreto ministeriale 8 gennaio 2016).

Consulta la tabella dei diritti di segreteria in formato pdf

  

Con determina n. 60 del 10 giugno 2020 è stato stabilito che i diritti di segreteria e l'imposta di bollo imputati in eccedenza rispetto al dovuto per la tipologia di pratica telematica al registro imprese vengono rimborsati solo previa presentazione dell'apposito modello di rimborso da inviare alla pec della Camera di Commercio.

L'Ufficio provvede allo storno rettificando gli importi in eccesso direttamente sulla cassa automatica del conto telemaco e ne da comunicazione all'impresa allegando la ricevuta di protocollo aggiornata con gli importi effettivamente dovuti.

Contenuto aggiornato al:Giovedì, 11 Giugno, 2020 - 11:55