Reti d'imprese

 

Reti d'imprese

Cosa sono le reti di imprese
Fare una rete di imprese significa stipulare un accordo di collaborazione tra imprese con un contratto di rete. E' un modello di business alternativo che lascia anche autonomia soggettiva a ciascuna impresa della rete.
Le imprese che si riuniscono in una rete stabiliscono degli obbiettivi comuni, come:
- scambiare know-how o prestazioni industriali, commerciali, tecnologiche;
- collaborare nell'ambito delle rispettive imprese;
- esercitare in comune attività di impresa.
Nella definizione di tali obiettivi, la legge prevede ampia autonomia contrattuale di adattamento degli obblighi giuridici.
Le reti di imprese possono:
- avere un fondo patrimoniale comune e un organo comune e, in tal caso, ottenere il riconoscimento della soggettività giuridica iscrivendosi al Registro Imprese;
- partecipare alle gare dei bandi pubblici.

Perché fare una rete di imprese?
La rete di imprese può consentire alle Micro e PMI di superare gli ostacoli derivanti dai limiti dimensionali e raggiungere una massa critica per competere a livello globale, salvaguardando però la propria individualità. In particolare:
- incrementare produttività e competitività;
- condividere conoscenze e competenze;
- sviluppare maggiore potenzialità innovativa, creatività e dinamicità;
- facilitare l'internazionalizzazione e inserirsi in nuovi mercati;
- certificare la qualità del proprio processo produttivo;
- razionalizzare i costi di gestione.
È quindi uno strumento che genera valore per ciascuna azienda che vi partecipa e sviluppo per il territorio in cui opera.

Come si fa una rete?
Per formare una rete di imprese è necessario:
1. trovare altre aziende con cui condividere degli obiettivi comuni;
2. formulare un programma che definisca ambiti, risultati attesi, strumenti, organizzazione ed eventuale fondo: è fondamentale definire con chiarezza le attese sul ritorno economico e come distribuirlo fra i diversi partner;
3. individuare la forma giuridica più adatta (rete-contratto o rete-soggetto) e stipulare un contratto di rete tra le parti con valore di atto pubblico o scrittura privata autenticata, da depositare presso la Camera di commercio competente.
Vedi la scheda riassuntiva dei contratti di rete in allegato
Sul questo sito è possibile consultare tutte le reti di imprese costituite e iscritte al Registro Imprese.

Contenuto aggiornato al:Lunedì, 16 Ottobre, 2017 - 17:01